Cambio della Direzione all’insegna della continuità

Dopo sei mesi dalla nomina come Direttore Generale dell’Ospedale Niguarda, Walter Bergamaschi lascia l’incarico, promosso come Direttore Generale della Sanità Lombarda. Suo designato successore è l’attuale Direttore Amministrativo dell’Ospedale Sacco Marco Trivelli. Un avvicendamento che si prospetta all’insegna della continuità; un cambio di uomini, non di idee.
La recente elezione di Roberto Maroni come presidente della Regione Lombardia ha avviato l’articolata fase di formazione della nuova giunta e del governo regionale. Tra le prime importanti decisioni prese dal Presidente della Regione e dal suo entourage c’è la nomina alla Direzione della Salute di Walter Bergamaschi in sostituzione di Carlo Lucchina.
Bergamaschi come Direttore Generale era riuscito in breve tempo a conquistarsi la fiducia nell’Azienda Ospedaliera e ad avviare un percorso di cambiamento, traghettando l’ospedale in un momento di crisi politica, economica e quindi anche di crisi nel settore sanitario. La promozione se, da un lato, rende merito alla struttura e consolida i già buoni rapporti tra Regione e Ospedale Niguarda, dall’altro lato interrompe un lavoro di qualità e di crescita da poco avviato. Proprio nell’ottica della continuità dirigenziale, è stato assegnato a Marco Trivelli il posto lasciato vacante. Il neodirettore, classe 1964, laureato in Economia, esperto di gestione economico-finanziaria nell’ambito della Pubblica Amministrazione, ha ricoperto il ruolo di Dirigente della U.O. Economico-Finanziaria presso la Direzione Sanitaria Lombarda e successivamente dal 2006 al 2012 di Direttore Amministrativo del Niguarda durante la gestione di Pasquale Cannatelli. Un ritorno quindi. Un’assicurazione di continuità dirigenziale, importante base di partenza per raccogliere il testimone e portare avanti un programma in evoluzione e non ancora compiuto.
Da segnalare che la carica di Direttore Generale di Marco Trivelli viene assunta pro-tempore sotto forma di commissario straordinario fino al dicembre 2013, quando avverrà una nuova rotazione delle poltrone in Sanità. In attesa di sapere se alla fine di quest’anno corrente sarà confermato nel suo ruolo attuale, ci auguriamo che avvenga nel più breve tempo possibile il passaggio di consegne fra la nuova e la uscente amministrazione all’insegna dell’efficienza.

Emanuele Ravano
medico specializzando ematologo

Copyright © 2016 Associazione Malattie del Sangue Onlus.