Morra_Treon_140816-704x318

Enrica Morra premiata a Londra con il Waldenström Award

È un medico donna milanese, Enrica Morra, a ricevere quest’anno il Jan Gosta Waldenström Award, prestigioso riconoscimento per l’impegno profuso a favore del progresso scientifico nella lotta contro la Macroglobulinemia di Waldenström. La dottoressa Morra, ematologa, è la terza donna a ricevere il premio dopo la svedese Eva Kimby (2010) e la francese Veronique Leblond (2012).
La malattia – di cui morirono il presidente francese George Pompidou e l’ultimo Shah di Persia, Reza Pahlevi – prende il nome dal medico svedese Waldenström, che per primo ne descrisse la sintomatologia negli anni ’40. Si tratta di un raro linfoma non Hodgkin per il quale sono in corso numerosi studi biologici e clinici in tutto il mondo.
La premiazione si è tenuta nella famosa Churchill Room della House of Commons del Parlamento Britannico, al termine dell’VIII Workshop Internazionale sulla Malattia di Waldenström.
L’award, oltre a riconoscere l’impulso dato alla ricerca biologica e l’attività clinica della dottoressa Morra, premia la dedizione di tutta una vita per la formazione e il supporto ai giovani ricercatori impegnati in questa patologia.

Nella foto la Dr Morra è con il Prof. Steve Treon, Direttore del “Bing Center for Waldenström’s Research” del Dana Farber Cancer Institute di Boston

a cura di Ams Onlus

Copyright © 2016 Associazione Malattie del Sangue Onlus.