Essere specializzandi a Niguarda

Da circa quindici anni la Divisione di Ematologia dell’ospedale Niguarda ospita, per il loro percorso di formazione specialistica, giovani medici provenienti principalmente dall’Università di Pavia e da quella di Milano.

All’inizio del percorso, il giovane medico neolaureato appena arrivato in questa struttura
potrebbe trovarsi spiazzato dalla mole di pazienti in cura e in follow up, spesso in condizioni molto serie.
Tuttavia, col tempo, un grande ospedale come Niguarda permette a un medico specializzando di acquisire un’esperienza di alto livello nella gestione delle principali patologie oncoematologiche e delle complicanze ad esse conseguenti. Pochi altri Centri, infatti, si possono avvalere di un approccio multidisciplinare, garantito dal confronto con validi specialisti di altre aree mediche.
Essendo inoltre il nostro ospedale un centro di riferimento per molte altre strutture periferiche, un importante vantaggio per i più giovani è senza dubbio quello di poter partecipare in prima persona a sperimentazioni cliniche con farmaci innovativi, che attualmente stanno cambiando l’approccio terapeutico nei confronti di varie patologie oncoematologiche.
Vedendo il percorso compiuto da molti giovani medici che in questi quindici anni, con il sostegno dell’Associazione Malattie del Sangue, hanno portato a termine il loro percorso formativo presso l’Ematologia di Niguarda, si può concludere che essere Specializzandi a Niguarda rappresenta una valida palestra verso un futuro di soddisfazioni lavorative.

Elisa Roncoroni
medico specializzando ematologo

Copyright © 2016 Associazione Malattie del Sangue Onlus.