Non tutti i grassi vengono per nuocere!

È proprio vero! Non tutti i grassi vengono per nuocere! Esistono infatti due famiglie di acidi grassi essenziali: gli omega 3 e, i loro antagonisti, gli omega 6. Sono detti essenziali, perché nonostante siano indispensabili per il corretto funzionamento dell’organismo quest’ultimo non è in grado di sintetizzarli e devono essere necessariamente introdotti con una dieta equilibrata.

Mentre gli omega 3 originano solo effetti antinfiammatori, gli omega 6 sono precursori anche di sostanze che favoriscono l’infiammazione.
Il giusto equilibrio tra questi due fattori è fondamentale per la corretta funzionalità cerebrale, la prevenzione e il trattamento di patologie coronariche, ipertensione, diabete di tipo 2, disordini immunitari e infiammatori. Il miglioramento delle condizioni socio-economiche, in particolare nel mondo occidentale più industrializzato, porta con sè un disequilibrio nel consumo di questi grassi: una sempre più rilevante assunzione di grassi animali e di oli di semi nei quali gli omega 6 sono molto rappresentati, e un progressivo ridotto apporto di omega 3, contenuti soprattutto nel pesce.
Studi recenti hanno dimostrato come una dieta ricca di pesce aumenti le aspettative di vita di 2,2 anni riducendo, cioè, negli anziani il rischio di mortalità per cause cardiache del 35% e per le altre del 27%.
Cosa fare per migliorare la qualità e l’aspettativa di vita?
È consigliabile seguire una dieta varia ed equilibrata caratterizzata dall’armonia sia quantitativa che qualitativa tra i vari nutrienti. Per favorire l’introduzione degli omega 3 è opportuno consumare dalle 2 alle 3 porzioni settimanali di pesce tipo: sgombro, merluzzo, pesce spada, tonno, trota e sardine. Per mantenere inalterate le benefiche proprietà del pesce è preferibile cucinarlo al forno, in umido o alla griglia.
Altre fonti di omega 3 sono i cereali, le noci, i legumi e l’olio di lino.
In conclusione diciamo: mangia alimenti ricchi di omega 3 e vivrai a lungo… Sano come un pesce!!!

Daniela Capilupo
biologa nutrizionista

Copyright © 2016 Associazione Malattie del Sangue Onlus.